PADRE TIZIANO SOFIA, "FORTUNATI I POVERI O I RICCHI? "

25 settembre 2016 | 26a Domenica T. Ordinario - Anno C | Omelia
FORTUNATI I POVERI O I RICCHI? 

A breve termine i ricchi sono certamente felici, beati, sicuri. A medio termine già iniziano i dubbi. A
lungo termine i ricchi sono dei poveracci falliti, proprio perchè perdono ricchezze e sé stessi. Cosa ne pensa Gesù a riguardo del problema più eclatante di tutta la storia?

1.000.000 di Euro sotto gli occhi di un vero cristiano;
1.000.000 di Euro sotto gli occhi di un mafioso.
Da che parte ti metteresti, sapendo che nessuno ti controlla?
- C'è chi ha armadi pieni, cantine piene, magazzini pieni.
- C'è chi non ha armadi, catine, magazzini.
Chi è più fortunato? Nessuno dei due, perchè il primo crede di essere sicuro nella vita, l'altro potrebbe diventare ladro per impossessarsi dei beni del primo. Oggi così viaggia il mondo.

C'è una terza soluzione, quella del Vangelo.

Attenzione, ci sta dicendo Gesù: se il ricco mangione, detto un tempo "epulone" dal latino, non ne vuole sapere di Lazzaro, le cose gli andranno male per sempre:
"Tra noi del cielo e voi dell'inferno
c'è UN GRANDE ABSISSO, insormontabile!".
E Lazzaro?
"Giaceva alla porta, coperto di piaghe, bramoso di sfamarsi delle briciole che cadevano dalla mensa. I cani gli leccavano le piaghe".
Solo i cani avevano il privilegio di mangiare i resti buttati a terra dal triclinio. Un giorno muoiono i cani, muore Lazzaro, muore "l'epulone". Per i primi, nessun problema. Per Lazzaro una soluzione paradisiaca. Per il mangione unica soluzione: quella infernale. Davvero Dio farà così?
Secondo Gesù, sì. Secondo alcuni esegeti, no, perchè Dio è misericordioso, quindi mangione e Lazzaro staranno in paradiso fianco a fianco.
E chi ha consumato la vita per fare soldi e "lavarli" aiutando tanti Lazzari? Secondo Gesù entreranno nel Regno.
Ecco forse la migliore, anzi l'unica soluzione proposta da Cristo e quindi accettata da suo Padre.
A me sta molto bene. E a te?...

Dal profeta Amos (VIII sec. a.C. - profetizza nel regno del Nord)

- La mentalità corrente più diffusa era quella che indicava la ricchezza come segno di privilegio davanti a Dio e la povertà come segno di castigo di Dio, per qualche grave peccato nascosto.
Ma i veri profeti di Israele non la pensavano proprio così. AMOS si scaglia contro gli "epuloni" del suo tempo, nel Regno del Nord (l'attuale Galilea) grazie a una relativa pace che permetteva una decorosa vita, con il pericolo di dimenticare Dio e i poveri. (Come vivono molti buoni "cattolici" di oggi con decorose "ville", decorose vacanze, decorose macchine, possibilmente SUV ultimo modello; o anche "buoni religiosi" con decorose case, dove - per grazia di Dio - non manca proprio nulla!).
Sentiamo Amos (cap. 6)
"Guai a voi, uomini importanti di Israele, la prima fra le nazioni... Vi sdraiate su divani pregiati e ben lavorati; mangiate carne di agnello e di vitello, presi dal gregge e dalla stalla. Bevete il vino in grandi coppe e usate i profumi più raffinati... I vostri banchetti e le vostre feste finiranno!".
Cosa avrebbero dovuto fare invece? Grandi banchetti aperti ad amici ricchi, ma soprattutto ai tanti poveri, a tutti i mendicanti, serviti proprio dai ricchi.

L'esempio. Il RICCO FIGLIO DI DIO...

povero carpentiere, che offre come cibo e bevanda a tutti gli uomini indistintamente, ricchi e poveri, il suo CORPO e il suo SANGUE: il miglior banchetto del mondo, capace di saziare fame e sete di tutti e per sempre: l'Eucaristia.
Cari cristiani, una volta ricevuta l'Eucaristia, come ringraziamento facciamoci EUCARISTIA per i poveri che sono in crescendo, inventando lavoro e paga per loro; evitando qualsiasi forma di sfruttamento, come quella di imprenditori italiani (non sempre brava gente) trucidati barbaramente da "gioventù locale" ben preparata come l'ISIS, come protesta per lo sfruttamento di poveri operai, i cui manufatti vanno in Italia, una nazione più ricca, ma lasciando gli operai a tasche quasi vuote!
I grandi capi della GS su che linea fanno poggiare la loro politica economica? Avranno mai letto questa pagina di Amos o quella del Vangelo del "ricco mangione"?...
Una bella sorpresa vivremo un giorno, quando molti Lazzari saranno "lassù" e tanti pii cristiani per certificato di battesimo... non saranno lassù. Dove allora?...

Padre Tiziano SOFIA sdb
Fonte:  www.donbosco-torino.it