PADRE TIZIANO SOFIA, "PREPARATE LA VIA DEL SIGNORE"

4 dicembre 2016 | 2a Domenica di Avvento A | Omelia
"PREPARATE LA VIA DEL SIGNORE" 
Atto secondo d'Avvento
Nessuno si mette in viaggio verso una meta prescelta e desiderata senza controllare una carta stradale
e magari procurarsi un tom-tom per non sbagliare strada. Non si è veri cristiani mettendosi per qualsiasi strada. Quella che porta a Cristo è una sola: la vera fede. Un'urgenza: se ti rendi conto di aver sbagliato strada, torna indietro, CONVERTITI, e mettiti sulla via giusta.

E la via giusta ha un nome, è una persona: CRISTO.

Egli è la VIA VERA CHE PORTA ALLA META GIUSTA: da uomo disorientato, diventi uomo CRISTIANO, sulla via di CRISTO. Vivi come è vissuto Lui sulla terra e arriverai bene.

Mi trovavo con un amico salesiano nella terra di Abramo, Ur. Volevamo raggiungere una famosa ziggurat, tempio trapezoidale in pieno deserto. Guidava lui. Al ritorno stava prendendo la strada opposta a Ur. Andavamo in bocca ai leoni del deserto. Mi sono opposto. L'ho costretto a cedermi il volante. IL SOLE e la mia ombra ci hanno salvati. Dovevamo andare verso sud! E ci siamo arrivati, per fortuna!
Per mettersi in viaggio bisogna prefiggersi una meta. Nessuno si mette su un qualsiasi treno, o aereo, o nave, o autostrada senza sapere dove portano. Nelle foreste di missione l'unica mia bussola era il sole, l'orologio e l'attenzione viva.
Adamo ed Eva hanno sbagliato strada completamente: invece di andare verso Dio, preferirono mettersi in cammino verso la morte, il peccato, la disobbedienza a Dio. Dio suscita Abramo, Mosè, i profeti, e finalmente Giovanni il Battista come ban-ditori del giusto cammino verso la TERRA PROMESSA, DIO.
La via del vecchio Adamo sta sempre sotto i nostri occhi: l'egoismo, il consumismo, il potere, il piacere, il denaro, per finire nella morte.

Ma chi ci insegnerà davvero la giusta via da percorrere in questa vita terrena?

Ascoltiamo Isaia 11:
"Un germoglio spunterà dal tronco di Jesse,
un virgulto germoglierà dalle sue radici.
SU DI LUI SI POSERA' LO SPIRITO DEL SIGNORE...".
Sarà giudice perfetto, eliminerà gli empi e farà
giustizia ai poveri e agli umili, fino ad estendere
la sua signoria regale su tutta l'umanità.
Persino gli animali vivranno in fraternià...
Ma chi è questo germoglio? Come si chiama? Lo descrive il Battista.
Ma chi era quel Giovanni chiamato "il battezzatore" o Battista? Semplicemente una voce tuonante, nel deserto:
"PREPARATE LA VIA DEL SIGNORE! SPIANATELA e PERCORRETELA!"
Conosco parecchi deserti: sbagli sentiero, finisci in bocca ai leoni o alla morte sicura per fame e stete. Il Battista parla chiaro: senza ancora conoscerlo di vista (pur essendo cugini) lo descrive:
"Colui che viene dopo di me è più forte di me.
EGLI VI BATTEZZERA' NELLO SPIRITO SANTO
e vi purificherà con il fuoco da tutti i vostri peccati!".
Lo presenta come un personaggio buono sì, ma anche severo: Gesù di Nazaret. Brucerà la paglia, l'uomo senza spirito, l'uomo "materialista", il ricco mangione, il fariseo, l'ipocrita, il super-man della politica e della storia... con FUOCO INESTINGUIBILE, un inferno di fuoco!

E finalmente arriverà il MONDO NUOVO...

... quello della pace e dell'amore, mondo donato a un'umanità che ha bruciato qualsiasi maniera di pensare e di agire da peccatori, per aprirsi al modo di pensare e di vivere di Cristo, il vero uomo.
E' il MONDO CRISTIANO, aperto a tutti. Un mondo che impegna all'accoglienza di tutti, al servizio della pace e della concordia, già sulla terra, con la potenza del Cristo, di quel Bambinello impotente come uomo ma potente come Dio.
Paolo ai Romani descrive l'uomo che ha accolto il Bambino di Betlemme e che ha deciso di lasciare qualsiasi sentiero terreno, per accogliere quello di Cristo:
"Abbiate gli uni verso gli altri gli stessi sentimenti di Cristo, perchè con un solo animo e una sola voce rendiate gloria a Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo"
Siamo alla fine del "secondo atto d'Avvento":
- Davvero lasci tutti i sentieri del deserto, per metterti su quello di Cristo?
- Davvero accetti di essere battezzato nello Spirito Santo, lasciandoti bruciare la paglia che c'è in te?
- Davvero vuoi arrivare preparato al terzo atto e poi al quarto, e finalmente alla prima Venuta e poi alla SECONDA, quella finale del Cristo SIGNORE?
Dimostralo con i fatti. Le parole si perdono al vento!

Padre Tiziano SOFIA sdb
Fonte:  www.donbosco-torino.it

Post più popolari