PARROCCHIA S.MARIA DEGLI ANGELI"spettatori, ma IN attesa."

Omelia 1^ DOMENICA DI AVVENTO ANNO A
S.Messa prefestiva
Il nuovo anno liturgico, come l’anno catechistico, l’anno accademico o l’anno solare, porta con sé la
speranza che tutto andrà diversamente.
Noi creiamo questa diversità.
Siamo già protagonisti in attesa e non dell’attesa, spettatori, ma IN attesa.
Costruiamo, cioè, una realtà vera, nata dal coinvolgimento che abbiamo avuto dopo l’incontro con Cristo.
Il Vangelo ci invita ad essere pronti, a vivere, cioè, questo momento di grazia non con il timore che tutto si possa concludere, ma con la speranza di voler costruire.
Perché abbiamo vissuto il momento della caritativa con la colletta alimentare?
Per soddisfare la nostra coscienza, dicendo:”Io ho dato e sono a posto?”.
No. Io ho vissuto un evento perché credo che nella carità si possa costruire.
Come già scrivevo nell’articolo del nostro giornale foraniale, siamo alla ricerca e in attesa del volto di Cristo che noi riconosciamo nei poveri.
Tale riconoscenza nasce, innanzitutto, dal desiderio di voler incontrare.
Domani, ai più piccoli, metterò come segno una “barca”. Essa rappresenta il desiderio di cercare, di andare verso l’orizzonte che fa da ponte al Mistero presente.
Come mediteremo, poi, a Natale, ciò che è vero è la memoria e non il ricordo, cioè un incontro che coinvolge il tuo fare e il tuo dire e non un qualcosa rimasto lì, nei meandri della tua mente.
S.Teresa di Liseux diceva:”Il Tuo volto, Signore, è la mia patria”.
Cerchiamo questa patria, questa vera soddisfazione del nostro essere!
La libertà è un legame dentro cui si vuole soddisfare un desiderio infinito. E’ “più grande dello stesso infinito universo” (Leopardi), le cui soddisfazioni contingenti, anche grandi, non sono che anticipi, incapaci, però, di darci completa soddisfazione.
Bisogna vivere con la certezza dell’affidare la nostra libertà a Colui che ci ama.
Perché ho scelto di essere prete, di vivere ancora la mia vocazione?
Perché in Cristo non trovo l’ostacolo del mio essere uomo, ma realizzo proprio in Lui, la mia umanità.

Fonte:http://www.guardavalle.net/

Post più popolari