PADRE TIZIANO SOFIA, "DUE ATTORI PRIVILEGIATI SPOSI"

DUE ATTORI PRIVILEGIATI SPOSI 
18 dicembre 2016
Quarto atto d'Avvento 4^ dom Avv. - A
II quarto atto dell'Avvento ha solo due attori: una ragazza
dodicenne o poco più e un giovane falegname, povero, anche se
legalmente di origine regale, davidica.
Chi è il regista del quarto atto?
Nientemeno che Dio, regista dell'universo perchè creatore, regista
della storia, perchè SIGNORE! In realtà il Signore della storia viene
destituito dall'uomo. Ma essendo DIO ONNIPOTENTE, riesce a
recuperare il suo ruolo con stratagemmi che vanno contro tutte le
leggi della natura e della società.
Fa diventare mamma una ragazza che, pur essendo legalmente sposata nel
Tempio, ancora non vive insieme con lo sposo. Incinta senza lo sposo?
Impossibile. Quindi... l'ha tradito. Macchè! Giuseppe poteva portarla in
tribunale e farla lapidare. Poi vuole fare tutto in segreto. Ma anche lui ha la sua
apparizione, notturna questa volta, cioè un sogno profetico. Credere ai sogni?
Non è una cosa proprio normale. Io non ci credo tanto. Giuseppe ci ha creduto.
Sogno che tocca la sua identità di uomo e di marito. Egli frequentava la
sinagoga e sapeva molto bene di una profezia molto strana riportata da Isaia.
Tra Dio e Israele con il suo re Acaz non scorreva buon sangue. Acaz lasciò il vero
Dio per "dei stranieri": aveva paura di perdere il regno. II nemico era molto più
forte. Acaz non vuole ascoltare il Dio d'Israele. Si riceve una forte sgridata dal
grande Isaia, rispettato dal Re, perchè davvero era un buon profeta.
Ed ecco la risposta al re incredulo e al suo popolo sfiduciato:
"Re, smettila di prendere in giro il tuo popolo e il Dio d'Israele. Rifiuti
un segno? Non importa: Dio te lo dà lo stesso:
LA VERGINE CONCEPIRA' e PARTORIRA' UN FIGLIO, e lo
chiamerà EMMANUELE (= Dio-con-noi)".
La sposa del re Acaz avrà un figlio, il buon re Ezechia. La dinastia quindi
continuerà. Ed è continuata, FINO A GIUSEPPE. Falegname "regale", decaduto,
ridotto a fare il falegname, quindi improbabile padre del Messia.
Ma non basta: la sposa legale è incinta. Per colpa di chi? Ma era una "brava
ragazza"! Perchè farla lapidare? No. E' meglio ripudiarla come sposa con
documento legale, nascosto. Ma dopo questo ragionamento va a letto, solo,
sconsolato. Sveglio o addormentato? Chissà! Un angelo gli appare: PRENDI IN
CASA TUA MARIA, già sposa tua legalmente. E' incinta per intervento diretto
dell'Onnipotente Dio. Riconosci quel figlio che porta in grembo come tuo figlio
e così non si perde il titolo regale dovutogli. Anzi, tu stesso lo presenterai al
Tempio dandogli questo nome: EMMANUELE (= Dio-con-noi)".
Giuseppe non è un credulone, ma un vero credente. Fa tutto con obbedienza.
Fa entrare Maria in casa sua con il massimo rispetto e venerazione.
Vari autori perdono tempo a fantasticare sulle loro relazioni amorose e
sessuali! Si amavano. Punto. C'era scambio di affetto, di confidenza, di
sostegno come fra tutte le buone coppie (ormai rarissime, perchè nonobbedienti
all'angelo, a Dio!).
II resto della storia d'amore la conosciamo. Da ricordare che Giuseppe non era
un ingenuo. Aveva sangue regale, nobile, fedele, dignitoso. E lo fu quando
misteriosamente scompare dal palcoscenico nel giorno in cui suo "figlio legale"
se ne va di casa, perchè anche lui ha un COMPITO DIVINO DA PORTAR AVANTI.
Rimarranno in scena solo la Vergine Madre Immacolata e suo Figlio Gesù,
davvero il DIO-CON-NOI, l'Emmanuele, che darà un corso nuovo all'umanità,
alla quale darà il suo sangue regale e divino per volontà di suo Padre.
FINALMENTE la nascita di quel Bambino sarà l'inizio della SIGNORIA DI DIO
NELLA STORIA, dopo la destituzione illegale dei progenitori nostri.
Paolo fa una presentazione misteriosa di quel bambino figlio di Maria e
Giuseppe, in Romani 1,1ss:
"Dio mi ha scelto e mi ha fatto apostolo, perchè porti il suo messaggio
di salvezza. Messaggio già promesso per mezzo dei profeti, e che
riguarda il Figlio di Dio, Gesù Cristo, nostro Signore (nota: Signore di
un popolo, non di immensi territori!).
- Sul piano umano - continua Paolo - è legalmente figlio di Davide, ma
sul piano dello Spirito che santifica (che lo dichiara Re Spirituale), DIO
lo ha costituito FIGLIO SUO, CON POTENZA, QUANDO LO HA
RISUSCITATO DAI MORTI"...
Altro che ingenuo Giuseppe! Altro che re di burla Gesù! Altro che "donnetta"
Maria! Altro che un "dio", il Padre! Altro che una cosa vagante lo Spirito!
. Veniamo a noi: in questa faccenda complicata, per noi (ma non per Dio), da
che parte ti metti? Se credi entrerai nella SIGNORIA DI CRISTO per sempre. Se
2
non vuoi cedere perchè miscredente, vedi come cavartela con il Demonio
dominatore di questo mondo, personaggio fatalmente bugiardo.
lo patteggio per Maria, Giuseppe, l'Angelo, Cristo, lo Spirito tutti grande dono
del PADRE che ama il suo popolo.
Fonte:http://www.padretiziano.it/