PADRE TIZIANO SOFIA"NOSTALGIA DI FAMIGLIA "

1 gennaio 2017 | Santa Maria Madre di Dio - A | Omelia

NOSTALGIA DI FAMIGLIA 
di un Padre, di una Madre, 
di Fratelli e... per sempre
Perchè il Verbo si è fatto Uomo in Maria, donna nostra? Per non rimanere solo lui unico Figlio
dell'unico Padre. Ma il Padre è tale solo se ha figli. E i figli si hanno solo per avere una famiglia. E il Padre l'ha voluta numerosissima. Ma si può fare famiglia senza una Madre?

In Maria SS. Verbo e Gesù...

.... natura divina e natura umana, fanno un'unica PERSONA: IL CRISTO. Maria chiaramente non è stata la genitrice del Verbo. Ma come madre di Gesù, a pieno diritto è MADRE DI DIO, perchè divino e umano in Cristo sono UNUM.
Riformare l'umanità come Figlia nel Figlio ad onore del Padre è il progetto di Dio. Compito unico della Chiesa è continuare il mistero dell'ipostasi, del divino e dell'umano fusi in una sola persona. Come dire Idrogeno e Ossigeno che fanno Acqua.
Maria genera una creatura mai esistita prima. Ma dal momento del concepimento di suo Figlio Gesù, lo Spirito Santo ha provveduto a fondere anima e Verbo in Cristo. II Verbo come tale non esiste più. Gesù come uomo non è mai esistito. CRISTO!
Prima del 25 marzo da sempre è esistito il Verbo. Dal 25 marzo (giorno dell'annunciazione, quando Maria rimase incinta) ha iniziato ad esistere Gesù, ma inscindibile dal Verbo, quindi già dal quel "sì" di Maria il CRISTO è diventato tale, assumendo nel suo Sangue Divino il Sangue Umano nostro: e fu ed è pace, amore, alleanza, sposalizio tra il Padre e l'Uomo. Un'alleanza originata nel CORPO DI MARIA, che a pieno diritto è chiamata Madre di Dio-Figlio e Madre nostra sul piano divino.
E DIO PADRE RICUPERO' LA SUA SPOSA PER FARLA FECONDA, RICCA di FIGLI; ma sempre nel Figlio Primogenito del Padre e primogenito di Maria. Maria si rese disponibile al Padre. Ed ora è il nostro momento: renderci disponibili a Dio e a Maria, i quali vogliono da noi una sola cosa: che siamo loro FIGLI!
II tema che stiamo trattando è profondo quanto Dio. Qui sta tutto il CRISTIANESIMO, che non è religione, ma piuttosto FAMIGLIA DIVINA. E tutto per opera dello SPIRITO SANTO, l'Amore.

Lezione di Bibbia, dal libro dei NUMERI, cap. 6 (vv22ss).

"II Signore disse a Mosè di comunicare ad Aronne e ai suoi figli:
Queste sono le parole con le quali benedirete il popolo di lsraele:

IL SIGNORE TI BENEDICA E VEGLI SU DI TE!
IL SIGNORE TI SORRIDA con bontà
e ti CONCEDA I SUOI DONI.
IL SIGNORE POSI SU DI TE IL SUO SGUARDO
E TI DIA PACE E FELICITA'!".

Quali sono i doni di Dio? Quanti sono?
La risposta di Paolo (Gal 4,4-7)

Senza testamento fatto dal papà, nessun figlio è padrone dei beni di papà.
Egli dipenderà dall'amministratore dei beni, come tutti i dipendenti.
"Prima eravamo come fanciulli sotto il dominio dei tutori. Sotto la Legge di Mosè (che non dava l'eredità divina), o sotto chi comanda. Ma arrivò il momento prescelto da Dio, quando fece rimanere Maria incinta prima e poi madre di suo Figlio, PER LIBERARE QUELLI CHE ERANO SOTTO LA LEGGE e farci diventare FIGLI DI DIO!".

La prova che siamo davvero figli di Dio...

.... (ma non come i nostri figli adottivi!), ecco che lo Spirito donatoci dal Padre ci permette di esclamare:
ABBA', PADRE!
Non più scolaretti o schiavi, ma veri figli nel Figlio. E' la conclusione favolosa di Paolo:
"SE SIETE FIGLI, SIETE ANCHE EREDI! COSI' VUOLE DIO".
Quanti soldi, campi, terreni, immobili ci lascia Dio? NIENTE! LA SUA EREDITA', la sua ricchezza, è solo suo FIGLIO.
E come passa a noi tale eredità?
NEI SACRAMENTI! Con primato al Battesimo e all' Eucaristia.
E chi ce li amministra? I SERVI DI MARIA, NOI SACERDOTI!
Entriamo nella famiglia di Dio nel Battesimo, quando siamo immersi nel Padre, nel Figlio, nello Spirito (possibilmente con qualche goccia d'acqua in più, per favore, sacerdoti!). Ma soprattutto quando il Padre si mette il grembiule per servirci a tavola, dandoci in cibo suo Figlio fatto miracolosamente Pane e Vino per la VITA. Ed è la vera BENEDIZIONE, l'eredità.
UNA CONDIZIONE INDISPENSABILE PER DIVENTARE EREDI DI TANTA EREDITA':
diventare "pastorelli", poveri di tutto, poveri di noi stessi e della nostra superba considerazione! Se preferisci le eredità terrene, non hai posto per quella di Dio, che vuole il vuoto assoluto per riempirlo di suo Figlio, come unico Signore nostro.
E dove stavano tutti i "grandi" di Israele in quella notte? Dove siamo noi usualmente, imbrigliati dei "nostri poveri beni" materiali e scientifici. ENTRA NELLA FAMIGLIA DI DIO! E' meglio!

Padre Tiziano SOFIA sdb
http://www.donbosco-torino.it/

Post più popolari