PADRE TIZIANO SOFIA, "Chi perdona e ama il prossimo è ANORMALE "


VII^dom T.O. - 19 febbraio 2017
E allora qual è la norma? Occhio per occhio, dente per

dente. II problema del perdono è il più serio del Vangelo.
Dal libro del Levitico
"Amerai il tuo prossimo come te stesso!".
A volte sarebbe meglio non amare nessuno, perchè ci amiamo così poco
quando assumiamo alcool, droghe, fumo, stanchezze inutili, nottate
"brave", pericoli mortali, sports estremi...
In Israele era "santo" colui che apparteneva al popolo di Dio attraverso
la circoncisione. Siamo parecchio prima di Cristo!
Per Dio qualsiasi uomo che viene alla luce è "santo", scelto per entrar a
far parte del suo popolo. Solo gli Ebrei? No. Tutti, assolutamente tutti i
nati da donna. Quindi dai migliori ai peggiori, senza eccezioni. Ma se Dio
ci vuole di sua proprietà personale, siamo noi che vogliamo scappargli di
mano, dal cuore. Non Lui! Tutti prediletti da Dio, quindi tutti da
accogliere, senza nessuna esclusione. Escludendo anche il più piccolo,
noi ci dissociamo da Dio. Non vogliamo amare. Non possiamo essere
membri del suo popolo. Se una mano taglia l'altra, davvero amiamo il
1
corpo nostro? Ogni uomo è potenzialmente membro del corpo del Figlio
di Dio fattosi come uno qualsiasi di noi. E venne per far luce nel nostro
cuore e per introdurci nell'AMORE, l'unico che dà senso e salva l'uomo.
Allora che senso hanno rancori, odio, disprezzo, inganni, denunce,
divorzi, omicidi, suicidi, aborti, sedie elettriche? Che senso ha rovinarci
con varie sostanze micidiali, senza preoccuparci che così facciamo danno
a tutto il corpo? Rovinati i polmoni, e tutto il corpo subisce gravi danni.
Togliti un occhio e poi? E' da stolti tagliarsi un piede per... giocare e per
sfida. E il peccato non è infierie nel CORPO DI CRISTO?
AMATI e AMERAI VOLENTIERI TUTTI, perchè tu da solo sei un piccolo
membro, con gli altri sei parte viva di un CORPO.
Paolo continua a prendersela con i Corinzi... e con noi!
Basta con divisioni e chiesuole particolari.
Tutti insieme siamo TEMPIO DI DIO!
Ma c'è qualcuno - parecchi, possiamo dire oggi! - che sta distruggendo il
Tempio di Dio, il CORPO DI CRISTO. Esistono molti privilegi, categorie,
preferenze, presidenze; esistono i "cenacoli", gruppi di preghiera acefali,
mentre le parrocchie si stanno sfaldando. Intanto i nuovi templi dei
giovani sono le discoteche; i locali di divertimento, dove si assiste al
bombardamento micidiale dei "santi di Dio". Altro che "essere di Cristo"!
Vogliamo essere di noi stessi e quindi del diavolo, colui che crea fratture
e divisioni.
LA NOVITA' DEL VANGELO: AMA sempre, chiunque, a tutti i costi, con
tutta la tua vita, a imitazione di Cristo.
E' un discorso anormale questo. Come amare tanti clandestini dei quali
quasi nessuno è rifugiato politico? Come amare certi politici, certi
imbecilli, certi terroristi, certi... E tu che non ami tutti, non sei forse il
peggiore?
O entriamo nella logica del Vangelo con un AMORE STRAORDINARIO
verso tutti, o siamo perfetti pagani, anche escludendo una sola persona,
per antipatica che sia.
La norma che in questo mondo ti rende "a-normale", perchè quasi
nessuno la vuole seguire, è quella del PADRE:
Siate figli del Padre vostro celeste,
+ che fa sorgere il sole
2
 sui cattivi e sui buoni;
+ che manda la pioggia
sull'orticello dei giusti e degli ingiusti!
Mettiamoci alla prova con un serio esame di coscienza, per finire col
portarci da soli al tribunale-confessionale:
- Tu hai da mangiare, ma lasci l'odiato clandestino senza cibo, senza
casa, senza cura e affetto? Sei un PAGANO!
- Preghi Dio che ti faccia andar bene gli affari per poi star bene senza Dio,
e sfrutti operai, stranieri, poveri, anziani? Sei un pagano!
- Parli male di tutti, perchè ritieni te stesso migliore di tutti gli altri? Dio ti
manderà tutto in fumo.
- Dai le monetine al povero, ma non sai dov'è il gonfio portafoglio? Un
giorno perderai tutto!
- Hai vari appartamenti sfitti e lasci i poveri sotto le stelle e la pioggia? E
se Dio ti togliesse sole e pioggia, come andresti a finire?
- Ti sei fatto un nome in società, mentre tanti poveri sono anonimi?
Perderai la tua "nomea".
Meglio essere considerati "anormali" dagli uomini, che essere bollati da
Dio come "maledetti"!
Ti ricordi il detto "Entrate, benedetti!" e "Fuori, maledetti"! Vuoi essere
benedetto nella casa di Dio? Sii ANORMALE COME CRISTO. Sii buono
come il Padre Celeste. E ringrazialo...


Fonte:http://www.padretiziano.it

Post più popolari