PADRE TIZIANO SOFIA, "OSANNA... SALVACI!"

09 aprile 2017 | 6a Domenica di Quaresima: Le Palme - A | Omelia
OSANNA... SALVACI!
Cosa potrebbe chiedere un popolino nella povertà e oppresso? Una sola cosa: una vita libera e
dignitosa. E' il sogno di tutti i poveri. II termine "salvezza", il verbo "salvare", l'aggettivo "sano", il saluto "salve" parlano un solo linguaggio: il profondo desiderio di vivere una vita buona.

Duemila anni fa un piccolo popolo non viveva una vita sana. Forse qualcuno sì, ma la maggioranza della gente era oppressa dall'invasore, dalla povertà, dalle autorità che cercavano il proprio interesse. Vecchia storia di sempre.
Cosa vuole una semplice famiglia? Una decorosa casa, un buon lavoro, buona salute per genitori e figli, tanta pace e serenità in famiglia. Ma interviene sempre qualcosa che fa saltare in aria questo sogno. Allora si cerca qualcuno che sia capace di GARANTIRE prosperità e pace. Insomma un re.
Sommi Sacerdoti, sinedrio, Farisei, Erodiani, Erode stesso non erano graditi, perchè pensavano a star bene loro, senza preoccuparsi del popolino. Stiamo parlando di Israele di 2000 anni fa, ma anche di tutte le generazioni dell'umanità. Prosperità assicurata per pochissimi, povertà certa per la maggioranza, senza possibilità di uscirne. Ci fosse qualcuno capace di SALVARE TUTTII

Il basso popolino di Israele ha individuato IL SALVATORE

- I genitori l'han chiamato GESU', non tanto come augurio, ma come misterioso segno profetico della sua vera identità: SALVATORE mandato nientemeno che da DIO per tutta l'umanità.
- Legalmente, anche se non materialmente, era discendente del re Davide, per via del "papà volontario" Giuseppe. In realtà discendeva direttamente da Dio il vero RE dell'Universo e dell'umanità. Ma di questo non c'era nessun documento.
Il popolino l'ha capito al volo e l'acclama, lo vuole come RE SALVATORE, quando un certo giorno gli organizzano un trionfo regale di basso profilo. II "popolo alto" rimane sconcertato. Dice Matteo:
"TUTTA LA CITTA' FU PRESA DA AGITAZIONE".
Per costoro era un pericolo. Per il popolino era SALVATORE, non solo, era RE, quindi con autorità suprema su tutti per donare a tutti quella prosperità che è il sogno di tutti. Tutti, tutti, tutti...

Se per il popolino si apriva uno spiraglio...

... per il popolo alto si apriva un baratro nel quale potevano cadere togliendo tutti i privilegi che garantivano loro alta prosperità. Era logico per costoro eliminarlo, ma senza sporcarsi le mani di sangue, istigando il popolino sottomesso a gridare "Crocifiggilo!". E ce l'hanno fatta! Ma se il popolino l'ha gridato fu per paura delle ritorsioni. Il misfatto in realtà cadeva tutto sul popolo alto, molto ristretto.
Comunque quel "reuccio" aveva un potere che non veniva dalla terra, ma dal Cielo. Nessuno gli avrebbe tolto il suo potere superiore, che non proveniva e non si basava su criteri terreni, ma celesti. E il potere di Dio è solo l'AMORE!
Gesù di Nazareth, RE DELL'AMORE, capace di restituire l'amore a tutta l'umanità decaduta nel peccato, che è una cieca mancanza di amore, quello vero, capace di dare salute, benessere, prosperità, pace. L'uomo vale per quanto ama, non per quanto possiede! E la vera "salute" è l'AMORE, non l'odio e l'oppressione. La vita vale quanto si ama. E quando si ama si è in perfetta salute.
OSANNA, Figlio di Davide! SALVACI, Gesu di Nazareth!
RIPORTA l'UMANITA' nella piena PROSPERITA' voluta da Dio!

E la vera prosperità viene solo da una vita ricca d'amore.

Quel RE festeggiato dal popolino aveva in programma non tanto una prosperità terrena, quanto piuttosto una nuova condizione di vita, un popolo del tutto diverso da quello sognato da ricchi e poveri: voleva il NUOVO POPOLO DI DIO!
E si è POPOLO DI DIO ad una sola condizione:
CROCIFIGGERE L'UOMO VECCHIO, senza AMORE
e farne sorgere uno NUOVO, ad immagine di Dio Amore.

Una settimana santa dovrà essere interpretata come la lotta tra umanità vecchia e nuova, condotta da Cristo che, risuscitando, ha eliminato l'umanità vecchia per instaurare quella NUOVA: IL POPOLO CRISTIANO IN BUONA SALUTE!
DA CHE PARTE CI SIAMO POSTI?
Quale salute, benessere, prosperità cerchiamo: quella dei discepoli di Cristo o quella del partito opposto?

Il nostro Re è Cristo o Erode?
A chi gridiamo "OSANNA" - salvaci?
Cristo vuole sconvolgere la tua vita per salvarti!

Padre Tiziano SOFIA sdb
Fonte:  www.donbosco-torino.it