Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2015

padre Raniero Cantalamessa,II Domenica AVVENTO – Anno C

Immagine
II Domenica AVVENTO – Anno C
(Lc 3,1-6)
(Cantalamessa)
Continuiamo la nostra preparazione al Natale. Oggi è di scena S. Giovanni Battista.
Il cuore della predicazione del Battista è contenuto in quella frase

Padre Paolo Berti, “Voce di uno che grida nel deserto”

Immagine
II Domenica di Avvento        
Lc.3,1-6
“Voce di uno che grida nel deserto” 
Omelia 
Baruc, il segretario del profeta Geremia, disse al popolo deportato a Babilonia le parole di grande gioia che abbiamo ascoltato nella prima lettura. Gerusalemme,

Domenico MACHETTA SDB «Preparate la strada».

Immagine
6 dicembre 2015 | 2a Domenica di Avvento Anno C | Omelia
Parola d’ordine: «Preparate la strada».
1ª LETTURA: Bar 5,1-9
Baruc scrive da Babilonia. È il segretario di Geremia. «Gerusalemme, sorgi, sta’ in piedi, guarda verso oriente». Poco prima aveva detto: «Osserva la gioia che ti viene
da Dio».

ORDINE DEI CARMELITANI LECTIO DIVINA "La predicazione di Giovanni Battista"

Immagine
Lectio:  Domenica, 6 Dicembre, 2015
La predicazione di Giovanni Battista
Prepararci per la visita di Dio 
Luca 3,1-6
1. Orazione iniziale
Signore Gesù, invia il tuo Spirito,

PANE QUOTIDIANO«Io ti rendo lode, Padre»

Immagine
La Liturgia di Martedi 1 Dicembre 2015  VANGELO (Lc 10,21-24) COMMENTO:Abbé Jean GOTTIGNY (Bruxelles, Belgio)
In quella stessa ora Gesù esultò di gioia nello Spirito Santo e disse: «Ti rendo lode, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o

Dai «Discorsi» di san Gregorio Nazianzeno"O meraviglioso scambio!"

Immagine
Dai «Discorsi» di san Gregorio Nazianzeno, vescovo
(Disc. 45, 9. 22. 28; PG 36, 634-635. 654. 658-659. 662)
O meraviglioso scambio!
    Il Verbo stesso di Dio, colui che è prima del tempo, l'invisibile, l'incomprensibile, colui che è al di fuori della materia, il Principio che ha origine dal Principio, la Luce che nasce dalla Luce, la fonte della vita e della immortalità, l'espressione dell'archetipo divino, il sigillo che non conosce mutamenti, l'immagine invariata e autentica di Dio, colui che è termine del Padre e sua Parola, viene in aiuto alla sua propria immagine e si fa uomo per amore

Umberto DE VANNA sdb 2a Domenica di Avvento - Anno C

Immagine
| 2a Domenica di Avvento - Anno C | Omelia
Per cominciare
Come ogni anno, questa seconda domenica d'Avvento è caratterizzata dalla figura del Battista che annuncia la venuta del messia. Ritorna il suo invito a preparare la strada al Signore, a cambiare vita per essere pronti e degni di accogliere la salvezza di Dio.
La parola di Dio
Baruc 5,1-9. Il profeta parla direttamente a Gerusalemme e la invita a deporre le vesti di

Michele Antonio Corona II Domenica di Avvento (Anno C)

Immagine
Commento su Luca 3,1-6
Michele Antonio Corona
II Domenica di Avvento (Anno C) (06/12/2015)
Vangelo: Lc 3,1-6
Il vangelo di Luca, e in particolar modo i primi capitoli, sono organizzati attraverso lo schema retorico della syncresis, una sorta di parallelismo

padre Ermes Ronchi"E il deserto diventa cuore del mondo"

Immagine
II Domenica di Avvento (Anno C) 
Vangelo: Lc 3,1-6 
Il Vangelo chiama a con­fronto storia e profezia. La grande storia è rias­sunta da Luca nell'elenco i­niziale di sette nomi propri che tracciano la mappa del potere politico e religioso. Sono sette, a simboleggiar­ne la pienezza e a convoca­re tutto il potere di ogni

mons. Vincenzo Paglia " Ogni uomo vedrà la salvezza di Dio"

Immagine
Ogni uomo vedrà la salvezza di Dio
mons. Vincenzo Paglia  
II Domenica di Avvento (Anno C) 
Vangelo: Lc 3,1-6
Per noi, uomini e donne "moderni", circondati da una civiltà di rumori, da una molteplicità di messaggi, da un caos distraente, da una sorta di grande luna park dell'effimero, non è facile comprendere la figura di Giovanni Battista.

don Marco Pedron"Lui viene perché tu divenga"

Immagine
Lui viene perché tu divenga
don Marco Pedron
II Domenica di Avvento (Anno C) 
Vangelo: Lc 1,26-38 
Maria e Giovanni Battista sono le due figure che ci accompagnano al Natale. L'8 dicembre e la IV domenica d'Avvento Maria; oggi e domenica prossima il Battista.
Giovanni Battista fu una figura fondamentale per Gesù. Fu il suo iniziatore e probabilmente anche

padre Gian Franco Scarpitta" Al di là del castigo, la misericordia"

Immagine
Al di là del castigo, la misericordia
II Domenica di Avvento (Anno C) (06/12/2015)
Vangelo: Lc 3,1-6 
Segretario di Geremia durante la deportazione a Babilonia, il profeta Baruc, dopo la preghiera penitenziale del popolo oppresso, inizia la sua esortazione di incoraggiamento agli Israeliti. Essi hanno dovuto subire la punizione per la loro ostinazione alla malvagità e all'idolatria, ma adesso possono confidare nella misericordia di Dio che dopo aver condannato i loro errori si mostra munifico e provvidente: il popolo sarà liberato e godrà della pace e della giustizia. Alle pene e alle afflizioni subentreranno gioia ed

FIGLIE DELLA CHIESA, LECTIO DIVINA"Ogni uomo vedrà la salvezza di Dio!

Immagine
La Parola
Il Grido della misericordia del Padre ha una Voce.
Il brano di questa seconda Domenica d’Avvento dell’anno C, ci porta subito in un’epoca storica ben precisa: il dominio dell’impero romano sulla Palestina, così come leggiamo anche in Lc 2,1-3.

PANE QUOTIDIANO«Vi farò pescatori di uomini»

Immagine
La Liturgia di Lunedi 30 Novembre 2015  VANGELO (Mt 4,18-22) COMMENTO:Prof. Dr. Mons. Lluís CLAVELL
In quel tempo, mentre camminava lungo il mare di Galilea, Gesù vide due fratelli, Simone, chiamato Pietro, e Andrea suo fratello, che gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. E disse loro:

Dalle "Omelie sul vangelo di Giovanni" di san Giovanni Crisostomo"Abbiamo trovato il Messia"

Immagine
Dalle "Omelie sul vangelo di Giovanni" di san Giovanni Crisostomo, vescovo
(Om. 19,1; PG 59,120-121)
Abbiamo trovato il Messia
    Andrea, dopo essere restato con Gesù e aver imparato tutto ciò che Gesù gli aveva insegnato, non tenne chiuso in sé il tesoro, ma si affrettò a correre da suo fratello per comunicargli la ricchezza che aveva ricevuto. Ascolta bene cosa gli disse: "Abbiamo trovato il Messia (che significa il Cristo)" (Gv 1,41). Vedi in che maniera notifica ciò che aveva appreso in poco tempo? Da una parte mostra quanta forza di persuasione aveva il Maestro sui discepoli, e,

Missionari della Via Domenica di Avvento (Anno C)

Immagine
Commento su Luca 21,25-28.34-36
Missionari della Via  
I Domenica di Avvento (Anno C) (29/11/2015)
Vangelo: Lc 21,25-28.34-36 
Eccoci nel tempo dell'Avvento, tempo che ci vuol svegliare dal

don Giacomo Falco Brini "La forza di restare in piedi"

Immagine
La forza di restare in piedi
don Giacomo Falco Brini  
I Domenica di Avvento (Anno C) (29/11/2015)
Vangelo: Lc 21,25-28.34-36
Comincia oggi il tempo liturgico di avvento: un tempo propizio che ricorda a ciascun discepolo di essere una persona che vive ogni giorno nell'attesa di un mondo nuovo e dell'incontro definitivo con il Signore Gesù.

don Giovanni Berti"Verso il Natale a cuor leggero"

Immagine
don Giovanni Berti
I Domenica di Avvento (Anno C) (29/11/2015)
Vangelo: Lc 21,25-28.34-36 
"Aspettate la sua misericordia"
E' con questo slogan che la nostra Diocesi di Verona ha voluto introdurci all'Avvento, tempo di preparazione al Natale. Con questo

MOMENTI FRANCESCANI, Domenica 29 novembre 2015, Iª Avvento

Immagine
Dal Vangelo
Luca 21,25-28.34-36
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli in ansia per il fragore del mare e dei flutti, mentre gli uomini moriranno per la paura e per l’attesa di ciò che dovrà accadere sulla terra. Le potenze dei cieli

Alessandro Cortesi op 1 domenica di Avvento – anno C 2015

Immagine
Ger 33,14-16; 1 Tess 3,12-4,2; Lc 21,25-28.34-36
“In quei giorni farò germogliare per Davide un germoglio di giustizia; egli eserciterà il giudizio e la giustizia sulla terra. In quei giorni Giuda sarà salvato e Gerusalemme sarà chiamata: Signore-nostra-giustizia”.

Mons. Nunzio Galantino"UN TEMPO PER RENDER CONCRETA L’ATTESA"

Immagine
I domenica di Avvento, 29 novembre 2015
UN TEMPO PER RENDER CONCRETA L’ATTESA
Il tempo di Avvento, che comincia con questa domenica, è tempo di vigile attesa, in cui ci viene chiesto di cogliere questa opportunità che la Chiesa, perché sia tempo con un senso per la nostra vita individuale e per quella della comunità nella quale siamo inseriti. Quest’anno è reso ancora più ricco dall’intuizione di Papa Francesco di avviare il Giubileo della Misericordia.
Vivere ed educarci all’attesa: un invito straordinariamente importante, soprattutto in una cultura come la nostra,

DON Paolo Scquizzato, OMELIA 1a Domenica Avvento. Anno C

Immagine
OMELIA 1a Domenica Avvento. Anno C «25Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli in ansia per il fragore del mare e dei flutti, 26mentre gli uomini moriranno per la paura e per l’attesa di ciò che

Matias Augé, DOMENICA I DI AVVENTO (C)

Immagine
A te, Signore, innalzo l’anima mia, in te confido
Ger 33,14-16; Sal 24; 1Ts 3,12-4,2; Lc 21,25-28.34-36
L’anno liturgico inizia con l’invito a dare uno sguardo al compimento della nostra salvezza, che – in adempimento alle promesse divine, di cui ci parla Geremia nella prima lettura – ha avuto nella storia come momento culminante la prima

Mons.Tommaso Stenico, «Vegliate in ogni momento pregando»

Immagine
Omelia nella I domenica di Avvento 
«Vegliate in ogni momento pregando»
Inizia un nuovo anno liturgico durante il quale la Chiesa ci guiderà nella celebrazione dell'intero mistero di Cristo, il Figlio di Dio, Dio con il Padre, venuto tra gli uomini per salvarli. Ricorda il Concilio

fra Damiano Angelucci, "ALLA FINE OGNI COSA A SUO POSTO"

Immagine
Commento al Vangelo della I Domenica di Avvento; 29 novembre 2015
ALLA FINE 
OGNI COSA A SUO POSTO
TESTO ( Lc 21,25-28.34-36 )
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli in ansia per

PANE QUOTIDIANO«Vegliate e pregate in ogni momento, perché abbiate la forza di comparire davanti al Figlio dell'uomo»

Immagine
 La Liturgia di Domenica 29 Novembre 2015 VANGELO (Lc 21,25-28.34-36) COMMENTO:Rev. D. Antoni CAROL i Hostench (Sant Cugat del Vallès, Barcelona, Spagna)
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli in ansia per il

Dalle «Catechesi» di san Cirillo di Gerusalemme,"Le due venute di Cristo"

Immagine
Dalle «Catechesi» di san Cirillo di Gerusalemme, vescovo
(Cat. 15, 1. 3; PG 33, 870-874)
Le due venute di Cristo
    Noi annunziamo che Cristo verrà. Infatti non è unica la sua venuta, ma ve n'è una seconda, la quale sarà molto più gloriosa della precedente. La prima, infatti, ebbe il sigillo della sofferenza, l'altra porterà una corona di divina regalità. Si può affermare che quasi sempre nel nostro Signore Gesù Cristo ogni evento è duplice. Duplice è la generazione, una da Dio Padre, prima del tempo, e l'altra, la nascita umana, da una vergine nella pienezza dei tempi.

Attilio GIOVANNINI sdb"Vegliate e pregate..."

Immagine
29 novembre 2015 | 1a Domenica di Avvento - Anno C | Omelia
Vegliate e pregate...
* Vigilate pregando, perché abbiate la forza di sfuggire a tutto ciò che sta per accadere.
Forse la crisi dell'economia non è ancora finita: il rallentamento dei paesi emergenti ci butterà giù da capo.

don Roberto Rossi"Si apriranno le porte della misericordia e dell'amore"

Immagine
Si apriranno le porte della misericordia e dell'amore
don Roberto Rossi
I Domenica di Avvento (Anno C) (29/11/2015)
Vangelo: Lc 21,25-28.34-36
Tempo di Avvento: è il nostro annuale cammino "con Cristo, in Cristo, per Cristo", seguendo le tappe della vita di Gesù, accogliendo il suo

Monsignor Francesco Follo LECTIO DIVINA Avvento: attesa e visita.

Immagine
Avvento: attesa e visita.
I Domenica di Avvento – Anno C – 29 novembre 2015
Rito Romano
Gr 33,14-16; Sal 24/25; 1Ts 3,12 – 4,2; Lc 21,25-28.34-36
Rito Ambrosiano
Is 45,1-8; Sal 125; Rm 9,1-5; Lc 7,18-28
III Domenica di Avvento
Le profezie adempiute

Marco PANERO sdb"Promessa ed attesa"

Immagine
29 novembre 2015 | 1a Domenica di Avvento - Anno C | Omelia
Promessa ed attesa
1. Promessa ed attesa: ecco i due stabili riferimenti, i due fari luminosi, che le letture ci consegnano in questo inizio d'Avvento. Intratteniamoci dunque su ciascuno dei due.

Don Gianni MAZZALI sdb"ATTENDERE IL SIGNORE NELLA FEDE"

Immagine
29 novembre 2015 | 1a Domenica di Avvento - Anno C | Omelia
ATTENDERE IL SIGNORE NELLA FEDE
Attendere può corrispondere ad un atteggiamento di gioia oppure di apprensione e di paura. Gli

Chiesa del Gesù - Roma,COMMENTO I Domenica di Avvento

Immagine
I Domenica di Avvento (Anno C) (29/11/2015)
Con la prima domenica di Avvento ha inizio un nuovo anno liturgico, in cui l’evangelista Luca ci aiuterà a penetrare sempre più i misteri della nostra salvezza.

Il tempo di Avvento intreccia il presente e il futuro, il già e il non ancora, il possesso e l’attesa.

L’Avvento esprime il desiderio di “impossessarci” nuovamente e definitivamente della persona del Signore glorioso, per camminare con lui verso la pienezza della vita.

Questo anelito non è solo di questo tempo, ma di tutto

don Massimo Cautero I Domenica di Avvento

Immagine
I Domenica di Avvento (Anno C) (29/11/2015)
Vangelo: Lc 21,25-28.34-36
Commento a cura di don Massimo Cautero
Siamo qui a dare inizio ad un nuovo tempo di avvento, ancora una volta ci è dato di poter vivere e riflettere su un tempo significativo, per dare significato al nostro tempo del pellegrinaggio terreno, al tempo della fede, a quello della speranza e quello dell'amore.
Si, perché il tempo è il campo dove si gioca il nostro compimento, la nostra salvezza e poter vivere un tempo significativo vuol dire amare la vita, desiderare la vita e vivere una speranza capace di colorare ogni angolo della nostra esistenza.

PANE QUOTIDIANO«Vegliate in ogni momento pregando»

Immagine
 La Liturgia di Sabato 28 Novembre 2015 VANGELO (Lc 21,34-36)COMMENTO: Rev. D. Antoni CAROL i Hostench (Sant Cugat del Vallès, Barcelona, Spagna)
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: 
«State attenti a voi stessi, che i

Dai «Discorsi» di sant'Agostino,Cantiamo l'alleluia a Dio che è buono, che ci libera da ogni male

Immagine
Dai «Discorsi» di sant'Agostino, vescovo
(Disc. 256, 1. 2. 3; PL 38, 1191-1193)
Cantiamo l'alleluia a Dio che è buono,
che ci libera da ogni male
    Cantiamo qui l'alleluia, mentre siamo ancora privi di sicurezza, per poterlo cantare un giorno lassù, ormai sicuri. Perché qui siamo nell'ansia e nell'incertezza. E non vorresti che io sia nell'ansia, quando leggo: Non è forse una tentazione la vita dell'uomo sulla terra? (cfr. Gb 7, 1). Pretendi che io non stia in ansia, quando mi viene detto ancora: «Vegliate e pregate, per non cadere in tentazione»? (Mt 26, 41). Non vuoi che io mi senta

Clarisse Sant'Agata, LECTIO DIVINA La speranza a "capo levato"

Immagine
29 Novembre 2015
Anno C
1a Domenica Avvento
Antifona d'Ingresso
A te, Signore, elèvo l'anima mia, Dio mio, in te confido: che io non sia confuso. Non trionfino su di me
i miei nemici. Chiunque spera in te non resti deluso.
Colletta

don Marco Pozza "L'hanno visto al Bataclan. Rigorosamente in borghese"

Immagine
 L'hanno visto al Bataclan. Rigorosamente in borghese
don Marco Pozza  
I Domenica di Avvento (Anno C) (29/11/2015)
Vangelo: Lc 21,25-28.34-36
L'hanno intravisto nelle prossimità del Bataclan. Altri giurano d'averlo

don Luciano Cantini "Paura e liberazione"

Immagine
Paura e liberazione
don Luciano Cantini  
I Domenica di Avvento (Anno C) (29/11/2015)
Vangelo: Lc 21,25-28.34-36
Gli uomini moriranno per la paura
Quando parliamo di paura intendiamo sia il timore, l'apprensione, la preoccupazione,

Mons.Antonio Riboldi, “Vegliate e pregate, Gesù è vicino”

Immagine
Omelia del  29 novembre 2015
 “Vegliate e pregate, Gesù è vicino”
È da quando Adamo, il primo uomo, con Eva si lasciò ingannare dal serpente, rinunciando al grande Bene di Dio, che Lui ci cerca con un amore che non conosce tempi,

padre Ermes Ronchi"Questo mondo ne porta un altro nel grembo "

Immagine
Questo mondo ne porta un altro nel grembo 
I Domenica di Avvento – Anno C
 (Letture: Geremia 33,14-16; Salmo 24; 1 Tessalonicesi 3,12-4,2; Luca 21,25-28.34-36).
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli in ansia per il fragore del mare e dei flutti, mentre gli uomini

fr. Massimo Rossi I Domenica di Avvento

Immagine
Commento su Luca 21,25-28.34-36
fr. Massimo Rossi  
I Domenica di Avvento (Anno C) (29/11/2015)
Vangelo: Lc 21,25-28.34-36 
Come si dice: "Anno nuovo, vita nuova!"...

p. Alberto Maggi OSM"LA VOSTRA LIBERAZIONE E’ VICINA"

Immagine
I AVVENTO – 29 novembre 2015
LA VOSTRA LIBERAZIONE E’ VICINA -
Lc 21, 25-28, 34-36
STUDI BIBLICI "G.VANNUCCI,
[In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli:] «Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle
stelle, e sulla terra angoscia di popoli in ansia per il fragore del mare e dei flutti, mentre gli

PANE QUOTIDIANO«Quando vedrete accadere queste cose, sappiate che il regno di Dio è vicino»

Immagine
La Liturgia di Venerdi 27 Novembre 2015  VANGELO (Lc 21,29-33) COMMENTO:Diácono D. Evaldo PINA FILHO 
(Brasilia, Brasile)
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli una parabola:
«Osservate la pianta di fico e tutti gli alberi: quando già germogliano, capite voi stessi, guardandoli, che

Dal trattato «Sulla morte» di san Cipriano"Cacciata la paura della morte, pensiamo all'immortalità"

Immagine
Dal trattato «Sulla morte» di san Cipriano, vescovo e martire
(Cap. 18. 24. 26; CSEL 3, 308. 312-314)
    Non dobbiamo fare la nostra volontà, ma quella di Dio. È una grazia che il Signore ci ha insegnato a chiedere ogni giorno nella preghiera. Ma è una contraddizione pregare che si faccia la volontà di Dio, e poi, quando egli ci chiama e ci invita ad uscire da questo mondo, mostrarsi riluttanti ad obbedire al comando della sua volontà! Ci impuntiamo e ci tiriamo indietro come servitori caparbi. Siamo presi da paura e dolore al pensiero di dover comparire davanti al volto di Dio. E alla fine usciamo da questa vita non di buon grado, ma perché costretti e per

Movimento Apostolico "Quel giorno non vi piombi addosso all'improvviso"

Immagine
Quel giorno non vi piombi addosso all'improvviso
Movimento Apostolico - rito romano  
I Domenica di Avvento (Anno C) (29/11/2015)
Vangelo: Lc 21,25-28.34-36 
Quando la Scrittura ci ammonisce di

MONASTERO DI RUVIANO, "CERTEZZA E INVOCAZIONE"

Immagine
I Domenica di Avvento (Anno C) – Il Signore ritorna
  26 novembre 2015 | Anno 2015/16, Lc cap. 21, Omelie Anno A, Vangelo di Luca
CERTEZZA E INVOCAZIONE
p. Fabrizio Cristarella Orestano
Ger 33, 14-16; Sal 24; 1Ts 3, 12-4, 2; Lc 21, 25-28. 34-36
L’Avvento non è attesa del Natale! E’ un po’ semplicistico ed infantile dire così; l’Avvento culmina nel Natale!
L’Avvento è tanto di più: è attesa del Signore che ritorna! Il Natale verrà e sarà conforto alla fatica dell’attesa: se è già venuto, adempiendo le promesse fatte ad Israele, vuol dire che ancora manterrà la

Don Paolo Zamengo SDB, "Stare alla porta del cuore e attendere Dio"

Immagine
1a Domenica di Avvento - Anno C- FRAMMENTO
Stare alla porta del cuore e attendere Dio   Luca 21,25-28,34-36
Avvento significa venire accanto, venire vicino, farsi vicino, attendere. Avvento è il tempo in cui tutto si fa più vicino: Dio all'uomo, gli altri a me e io al mio cuore. È sempre tempo d'Avvento, allora. È sempre tempo di accorciare distanze, di stringere spazi, di conquistare vicinanze, di

don Angelo Sceppacerca I domenica di Avvento

Immagine
Ger 33,14-16; 1Ts 3,12-4,2; Lc 21,25-28.34-36
AGENZIA SIR
Inizia l’anno della Chiesa con lo scenario apocalittico dei segni in alto che provocano angoscia e spavento mortale. Condizione, quest’ultima, quanto mai tragicamente attuale. Se la paura è per quanto potrà accadere, l’angoscia viene da quello che già succede qui in basso, nelle nostre città, nei luoghi della vita normale, a gente che fa le solite cose e si trova

Paolo Curtaz, Ritorno - Incontrare il Dio della misericordia

Immagine
Ritorno - Incontrare il Dio della misericordia
Commento al Vangelo di domenica 29 novembre 2015 - Prima di Avvento
Gerusalemme sarà ribattezzata Signore nostra giustizia, cioè il Signore è riuscito a infondere in noi la giustizia. Così Geremia incoraggia quanti sono tornati dall’esilio e hanno trovato solo