Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2014

don Alberto Brignoli"A tutto c'è una soluzione"

Immagine
XVIII Domenica del Tempo Ordinario (Anno A) (03/08/2014)
Vangelo: Mt 14,13-21
Tra le poche cose che accumunano tutti gli uomini e tutte le donne di ogni epoca e di ogni luogo, c'è senz'altro la fame, o quantomeno lo stimolo della fame. Chi di noi, anche tra coloro che provano appetito con difficoltà o che non sono "buone forchette", può dire di non aver mai avvertito la fame? Sebbene non ce lo possiamo ricordare, tra i

Mons.Antonio Riboldi "Sete di speranza oggi"

Immagine
Omelia del giorno 3 Agosto 2014
 XVIII Domenica del Tempo Ordinario (Anno A)
Fa davvero impressione la troppa gente che si abbandona alla disperazione, per i più vari motivi: dalle vere tragedie, che sembrano togliere ogni

Pane Quotidiano"Non è costui il figlio del falegname?"

Immagine
VANGELO (Mt 13,54-58) Commento: Rev. D. Jordi POU i Sabater (Sant Jordi Desvalls, Girona, Spagna)
+ Dal Vangelo secondo Matteo
In quel tempo Gesù, venuto nella sua patria, insegnava nella loro sinagoga e la gente rimaneva stupita e diceva: «Da dove gli vengono questa sapienza e i prodigi? Non è costui il figlio del

Dalla «Pratica di amare Gesù Cristo» di sant\'Alfonso Maria de\' Liguori, "L\'amore di Cristo"

Immagine
(Cap. 1, 1-5)
L\'amore di Cristo
    Tutta la santità e la perfezione di un\'anima consiste nell\'amar Gesù Cristo nostro Dio, nostro sommo bene e nostro Salvatore. La carità è quella che unisce e conserva tutte le virtù che rendono l\'uomo perfetto.
    Forse Iddio non si merita tutto il nostro amore? Egli ci ha amati sin dall\'eternità. «Uomo, dice il Signore, considera ch\'io sono stato il primo ad amarti. Tu non eri ancora al mondo, il mondo neppur v\'era ed io già t\'amavo. Da che sono Dio, io t\'amo». Vedendo Iddio che

Ermes Ronchi"L'amore di Gesù è pane offerto a tutti"

Immagine
XVIII Domenica
Tempo ordinario - Anno A
(...) Sceso dalla barca, egli vide una grande folla, sentì compassione per loro e guarì i loro malati. Sul far della sera, gli si avvicinarono i discepoli e gli dissero: «Il luogo è deserto ed è ormai tardi; congeda la folla perché vada nei villaggi a comprarsi da mangiare». Ma Gesù disse loro: «Non occorre che vadano; voi stessi date loro da mangiare». Gli risposero: «Qui non abbiamo altro che cinque pani e due pesci!». Ed

mons. Gianfranco Poma"Voi stessi date loro da mangiare"

Immagine
XVIII Domenica del Tempo Ordinario (Anno A) (03/08/2014)
Vangelo: Mt 14,13-21
Terminato il discorso in parabole, Matteo sottolinea quanto l'identità di Gesù diventi un problema sconcertante: "Ma chi è costui? Non è il figlio del

Sr. Maria Giuseppina Pisano o.p.""Buono è il Signore verso tutti"

Immagine
Vangelo: Mt 14,13-21 Clicca per vedere le Letture (Vangelo: )
"Buono è il Signore verso tutti,
la sua tenerezza si espande su tutte le creature.
Gli occhi di tutti sono rivolti a te in attesa,
e tu provvedi loro il cibo, a suo tempo.
Tu apri la tua mano
e sazi la fame di ogni vivente. "(sl 144)
Così recita il salmo responsoriale della liturgia eucaristica di questa domenica; son pochi versi, ma contengono un inno al Dio, che è

padre Raniero Cantalamessa"Cinque pani e due pesci!"

Immagine
Vangelo: Mt 14,13-21
Un giorno Gesù si era ritirato in un luogo solitario, lungo la sponda del mare di Galilea. Ma quando fece per sbarcare, trovò una grande folla che lo attendeva. Egli "sentì compassione per loro e guarì i loro malati". Parlò loro del regno di Dio. Intanto però si era fatto sera. Gli apostoli gli suggeriscono di

Pane Quotidiano" Così sarà alla fine del mondo."

Immagine
VANGELO (Mt 13,47-53) Commento: Rev. D. Ferran JARABO i Carbonell (Agullana, Girona, Spagna)
+ Dal Vangelo secondo Matteo
In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli:
«Ancora, il regno dei cieli è simile a una rete gettata nel mare, che raccoglie ogni genere di pesci.

Dagli «Atti» raccolti da Ludovico Consalvo dalla bocca di sant\'Ignazio"Provate gli spiriti se sono da Dio"

Immagine
(Cap. 1, 5-9; Acta SS. Iulii, 7, 1868, 647)
    Essendo stato appassionato divoratore di romanzi e d\'altri libri fantasiosi sulle imprese mirabolanti di celebri personaggi, quando cominciò a sentirsi in via di guarigione, Ignazio domandò che gliene fossero dati alcuni tanto per ingannare il tempo. Ma nella casa, dove era ricoverato, non si trovò alcun libro di quel genere, per cui gliene furono dati due intitolati «Vita di Cristo» e

p. Alberto Maggi OSM"SE QUALCUNO VUOLE VENIRE DIETRO A ME, RINNEGHI SE STESSO"

Immagine
XXII TEMPO ORDINARIO – 31 agosto 2014
Mt 16,21-27
In quel tempo, Gesù cominciò a spiegare ai suoi discepoli che doveva andare a Gerusalemme
e soffrire molto da parte degli anziani, dei capi dei sacerdoti e degli scribi, e venire ucciso e
risorgere il terzo giorno.
Pietro lo prese in disparte e si mise a rimproverarlo dicendo: «Dio non voglia, Signore; questo
non ti accadrà mai». Ma egli, voltandosi, disse a Pietro: «Va’

don Marco Pedron"Più si da più si ha"

Immagine
Vangelo: Mt 14,13-21
Domenica scorsa Gesù aveva raccontato le tre parabole del tesoro, della perla e della rete (13,44-52). Terminate le parabole, Gesù se ne torna a Nazaret, nella sinagoga (13,53-58). Ma ciò che è incredibile è che mentre le folle lo ascoltano

riflessione sul Vangelo di ENZO BIANCHI" la condivisione."

Immagine
3 agosto 2014
Terminato il lungo discorso in parabole (cf. Mt 13,1-52), Gesù è avvertito del martirio di Giovanni il Battista, suo cugino e soprattutto suo maestro nei giorni del deserto. Per Gesù la morte violenta di Giovanni deve aver costituito una sofferenza e un’aporia di cui difficilmente riusciamo a immaginare la portata. Gesù ha amato Giovanni, lo ha seguito

Commento a cura di Padre Alvise Bellinato Il "MANGIARE" MATERIALE

Immagine
XVIII Domenica del Tempo Ordinario (Anno A) (03/08/2014)
Vangelo: Mt 14,13-21 Clicca per vedere le Letture (Vangelo: )
C'è un concetto che ricorre oggi in tutte e tre le letture che abbiamo ascoltato: "mangiare".
Nella prima lettura il Signore dice: "Mangiate; venite, comprate senza

mons. Roberto Brunelli "Un pane per tutti nel deserto del mondo"

Immagine
XVIII Domenica del Tempo Ordinario (Anno A) (03/08/2014)
Vangelo: Mt 14,13-21 Clicca per vedere le Letture (Vangelo: )
Una confortante rassicurazione apre la seconda lettura di oggi (Romani 8,35): "Fratelli, chi ci separerà dall'amore di Cristo? Forse la tribolazione, l'angoscia, la persecuzione, la fame, la nudità, il pericolo, la spada?" Chi parla è l'apostolo Paolo, che di difficoltà ne aveva passate tante: eppure, nulla aveva potuto incrinare la convinzione di essere amato dal Signore. L'ultima parola su di noi la dirà lui!
Il vangelo (Matteo 14,13-21) presenta Gesù attorniato dalla

Pane Quotidiano"Vende tutti i suoi averi e compra quel campo. "

Immagine
VANGELO (Mt 13,44-46) Commento: Rev. D. Enric CASES i Martín (Barcelona, Spagna)
+ Dal Vangelo secondo Matteo
In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli:
«Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto nel campo; un uomo lo trova e lo nasconde; poi va, pieno di gioia, vende tutti i suoi averi e compra quel campo.
Il regno dei cieli è simile anche a un mercante che va in cerca di perle preziose; trovata una perla di grande valore, va, vende tutti i

Dalle «Catechesi» di san Cirillo di Gerusalemme"La Chiesa, cioè l\'assemblea del popolo di Dio"

Immagine
(Catech. 18, 23-25; PG 33, 1043-1047)
    La Chiesa senza dubbio è detta cattolica, cioè universale, per il fatto che è diffusa ovunque dall\'uno all\'altro dei confini della terra, e perché universalmente e senza defezione insegna tutti i dogmi che devono giungere a conoscenza degli uomini, sia riguardo alle cose visibili, che alle invisibili, sia riguardo alle cose celesti, che alle terrestri. La Chiesa si dice cattolica anche perché è destinata a condurre tutto il genere umano, autorità e sudditi, dotti e ignoranti, al giusto culto. È cattolica, infine,

Le intuizioni di Henri Nouwen"Ascoltare Dio nella vita quotidiana"

Immagine
Le intuizioni di Henri Nouwen, un maestro spirituale del XX secolo
Di Robert Cheaib
ROMA, 29 Luglio 2014 (Zenit.org) - Il discernimento non è un’attività tra altre nella vita spirituale, ma è una prassi fondamentale per mettersi in ascolto del Soggetto per eccellenza dell’avventura dello Spirito. Essa non è tanto un’operazione circoscritta nel tempo, quanto una regolare disciplina

don Luciano Cantini" L'economia del dono"

Immagine
XVIII Domenica del Tempo Ordinario (Anno A) (03/08/2014)
Vangelo: Mt 14,13-21 Clicca per vedere le Letture (Vangelo: )
Sentì compassione
Il mio cuore si commuove dentro di me, il mio intimo freme di compassione (Os 11,8).
La compassione di Gesù è la stessa che muove il Padre. Voleva ritirarsi in disparte, appena avuta la notizia della
morte e sepoltura del Battista portata dai suoi discepoli, una notizia sconvolgente che apre una visione diversa della sua

padre Romeo Ballan" Condividere con i tanti "Lazzaro" affamati che popolano il pianeta"

Immagine
XVIII Domenica del Tempo Ordinario (Anno A) (03/08/2014)
Vangelo: Mt 14,13-21
Riflessioni
Il progetto di Dio è chiaro: che tutti abbiano vita in abbondanza! (Gv 10,10). Nelle letture di oggi tutto parla di abbondanza, di gratuità. Tale è la salvezza che il nostro Dio offre

fr. Massimo Rossi "Dio ha bisogno della nostra fede!"

Immagine
XVIII Domenica del Tempo Ordinario (Anno A) (03/08/2014)
Vangelo: Mt 14,13-21 Clicca per vedere le Letture (Vangelo: )
Eccoci alla lectio magistralis del Signore, sulla carità, una lezione fatta di gesti concreti più che di parole, di fatti e non solo di promesse. Determinanti sono le dinamiche psicologiche secondo le quali si svolge l'azione: Gesù intuisce nei suoi ascoltatori un bisogno

Giancarlo Bruni"Dare il pane, farsi pane"

Immagine
Eremo delle Stinche - Panzano in Chianti
1. L'evangelista Matteo al discorso delle parabole fa seguire una sezione narrativa (Mt 14-17) fatta di episodi dotati, ciascuno, di un proprio peculiare messaggio. A cominciare dalla moltiplicazione dei pani (Mt

Abbazia Santa Maria di Pulsano Lectio Divina Domenica “della moltiplicazione dei pani e dei pesci”

Immagine
XVIII del Tempo Ordinario A
Mt 14,13-21; Is 55,1-3; Sal 144; Rm 8,35.37-39
Antifona d’Ingresso Sal 69,2.6cd
O Dio, vieni a salvarmi.
Signore, vieni presto, in mio aiuto.
Sei tu il mio soccorso, la mia salvezza:
Signore, non tardare.

Abbazia Santa Maria di Pulsano Letture patristiche della Domenica “della moltiplicazione dei pani e dei pesci”

Immagine
XVIII del Tempo Ordinario A
Mt 14,13-21; Is 55,1-3; Sal 144; Rm 8,35.37-39
1. Il Cristo, nella sua maestà, è sempre desiderabile
«Quanti si nutrono di me avranno ancora fame e quanti bevono di me avranno ancora sete» (Sir 24,20). Nel

Pane Quotidiano"Maria ha scelto la parte migliore"

Immagine
Dal Vangelo secondo LucaCommento: Rev. D. Antoni CAROL i Hostench (Sant Cugat del Vallès, Barcelona, Spagna)
In quel tempo, mentre erano in cammino, Gesù entrò in un villaggio e una donna, di nome Marta, lo ospitò.
Ella aveva una sorella, di nome Maria, la quale, seduta ai piedi del Signore, ascoltava la sua parola. Marta invece era distolta per i molti servizi.
Allora si fece avanti e disse: «Signore, non t’importa nulla

Dai «Discorsi» di sant\'Agostino,"Felici coloro che hanno meritato di ricevere il Signore nella propria casa"

Immagine
Dai «Discorsi» di sant\'Agostino, vescovo
(Disc. 103, 1-2. 6; PL 38, 613. 615)
    Le parole di nostro Signore Gesù Cristo ci vogliono ricordare che esiste un unico traguardo al quale tendiamo, quando ci affatichiamo nelle svariate occupazioni di questo mondo. Vi tendiamo mentre siamo pellegrini e non ancora stabili; in cammino e non ancora nella patria; nel desiderio e non ancora nell\'appagamento. Ma dobbiamo tendervi senza svogliatezza e senza intermissione, per poter giungere

padre Ermes Ronchi" Dio nutre e alimenta ogni vita"

Immagine
Vangelo: Mt 14,13-21
I discepoli, uomini pratici, suggeriscono: «Congeda la folla perché vadano a comprarsi da mangiare». Se non li congeda Lui, loro non se ne andranno. Ma Gesù non li manda via, non ha mai mandato via nessuno.

padre Antonio Rungi "Moltiplicare i gesti di pace, amore e carità"

Immagine
XVIII Domenica del Tempo Ordinario (Anno A) (03/08/2014)
Vangelo: Mt 14,13-21
Un cristiano si identifica per quello che è in base alla carità e all'amore verso tutti.
Nel Vangelo di questa domenica ci viene ripresentata la moltiplicazione dei

don Roberto Rossi" Fame e sete di Dio"

Immagine
Vangelo: Mt 14,13-21
Non di solo pane vive l'uomo, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio.
L'uomo non è chiamato solo alla vita fisica e storica, egli è chiamato anche alla comunione con l'infinito e l'eterno. C'è in lui un desiderio di Dio che lo

padre Gian Franco Scarpitta" Prima pane e acqua, poi il vino gratis"

Immagine
XVIII Domenica del Tempo Ordinario (Anno A) (03/08/2014)
Vangelo: Mt 14,13-21
Il Trito Isaia invita tutti coloro che hanno sete a "venire all'acqua" per soddisfare la sete inestinguibile della verità e della vita. L'acqua potrebbe essere

Pane Quotidiano"Il Regno dei cieli è simile a un granello di senape"

Immagine
VANGELO (Mt 13,31-35) Commento: Rev. D. Josep Mª MANRESA Lamarca (Les Fonts del Vallès, Barcelona, Spagna
+ Dal Vangelo secondo Matteo
In quel tempo, Gesù espose alla folla un’altra parabola, dicendo: «Il regno dei cieli è simile a un granello di senape, che un uomo prese e seminò

Dai «Discorsi» di san Cesario di Arles"La misericordia divina ed umana"

Immagine
(Disc. 25, 1; CCL 103, 111-112)
    «Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia» (Mt 5, 7); dolcissima è questa parola «misericordia», fratelli carissimi, ma se è già dolce il nome, quanto più la realtà stessa. Sebbene tutti vogliano che nei loro confronti si usi misericordia, non tutti si comportano in modo da meritarla. Mentre tutti vogliono che sia usata misericordia verso di loro, sono pochi quelli che la usano verso gli altri.
    O uomo, con quale coraggio osi chiedere ciò che ti rifiuti di concedere agli altri? Chi desidera di ottenere misericordia in cielo deve concederla su

don Marco Pedron" Chi incontra veramente Dio."

Immagine
Vangelo: Mt 13,44-52
Il vangelo di oggi ci presenta tre piccole parabole: tesoro, perla e rete. La prima e la seconda sono molto affini. Anche se Gesù le deve aver dette in occasioni diverse, il tema è lo stesso.
In quel tempo in Palestina le guerre erano frequenti e questo costringeva la

PAPA FRANCESCO ANGELUS dedicato alle parabole del Regno di Dio

Immagine
Piazza San Pietro
Domenica, 27 luglio 2014
Cari fratelli e sorelle, buongiorno!
Le brevi similitudini proposte dall’odierna liturgia sono la conclusione del capitolo del Vangelo di Matteo dedicato alle parabole del Regno di Dio

Lectio Divina Di Mons. Francesco Follo"La Perla nascosta nel nostro quotidiano"

Immagine
PARIGI, 26 Luglio 2014 (Zenit.org) - Monsignor Francesco Follo, osservatore permanente della Santa Sede presso l'UNESCO a Parigi, offre oggi la seguente riflessione sulle letture liturgiche per la 17ª Domenica del Tempo Ordinario – Anno A.
            1) Regno di Dio[1]è simile a…
            Il brano evangelico della liturgia

Commento di ENZO BIANCHI "l’annuncio del regno dei cieli"

Immagine
Siamo giunti all’ultima parte del discorso con cui Gesù rivolge alla folla e ai discepoli l’annuncio del regno dei cieli: oggi ascoltiamo le parabole del tesoro e della perla, assai simili tra loro, e quella della rete gettata nel mare.
Nelle prime due parabole ci sono due figure diverse in scena, un bracciante agricolo e un ricco gioielliere: sono loro ad agire, eppure non sono i protagonisti del racconto. I veri protagonisti sono piuttosto il tesoro e la perla, che con la loro sola presenza causano le azioni dei due uomini. Il contadino, che probabilmente

MEDITAZIONE di RICHARD ROLLE "Lasciare e comprare"

Immagine
MEDITAZIONE
Bisogna che voi amiate Dio con sapienza, e per ciò bisogna che siate sapienti. Sarete sapienti
se sarete poveri e senza desiderio delle cose del mondo, se vi disprezzerete per amore di Cristo
e se metterete al suo servizio tutta la

Pane Quotidiano"Un tesoro nascosto nel campo;"

Immagine
VANGELO (Mt 13,44-52) Commento: Rev. D. Enric PRAT i Jordana (Sort, Lleida, Spagna)
+ Dal Vangelo secondo Matteo
In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli:
«Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto nel campo; un uomo lo trova e lo nasconde; poi va, pieno di gioia, vende tutti i suoi averi e compra quel campo.
Il regno dei cieli è simile anche a un mercante che va in cerca di perle preziose; trovata una perla di grande

san Giovanni Crisostomo,"Sovrabbondo di gioia in ogni tribolazione"

Immagine
Dalle «Omelie sulla seconda lettera ai Corinzi»
(Om. 14, 1-2; PG 61, 497-499)
    Paolo riprende il discorso sulla carità, moderando l\'asprezza del rimprovero. Dopo avere infatti biasimato e rimproverato i Corinzi per il fatto che, pur amati, non avevano corrisposto all\'amore, anzi erano stati ingrati e avevano dato ascolto a gente malvagia, mitiga il rimprovero dicendo: «Fateci posto nei vostri cuori» (2 Cor 7, 2), cioè amateci. Chiede un favore assai poco gravoso, anzi più utile a loro che a lui. Non dice «amate», ma con squisita delicatezza:

Wilma Chasseur "Caccia al tesoro"

Immagine
Vangelo: Mt 13,44-52
Il tema dominante del Vangelo di oggi è ancora quello del regno dei cieli che "è simile a un tesoro nascosto in un campo e a una perla preziosa: l'uomo e il mercante che li trovano, vendono tutti i loro averi per comprarli.
- Perché vendono tutto?

don Luca Garbinetto"Per trovare il tesoro c'è da comprare il campo"

Immagine
XVII Domenica del Tempo Ordinario (Anno A) (27/07/2014)
Vangelo: Mt 13,44-52
Il regno di Dio è al centro della passione di Gesù. É il suo sogno, il suo ideale, il suo desiderio più intimo: che venga il regno del Padre! Così anche in questa domenica accogliamo da Gesù le sue confidenze: Egli ci parla, con linguaggio che tocca il cuore, di ciò che scalda il suo cuore e che, nel corso del suo cammino di crescita, ha preso i colori e i profumi delle quotidiane esperienze di vita. Così le cose semplici e ordinarie parlano di quanto invece è grande e

dom Luigi Gioia"Vende tutti i suoi averi e compra quel campo"

Immagine
XVII Domenica del Tempo Ordinario (Anno A) (27/07/2014)
Il vangelo di oggi ci propone le parabole del regno dei cieli e ci invita ad interrogarci
prima di tutto su questa stessa espressione: il regno dei cieli. Cosa intente l'evangelista
Mattero utilizzando questa espressione?
Nel vangelo di Matteo resta qualcosa della tendenza propria alla pietà ebraica di non
nominare il nome di Dio invano. Dice dunque ‘regno dei cieli'

don Michele Cerutti " Il Regno di Dio nella concretezza di tutti i giorni"

Immagine
XVII Domenica del Tempo Ordinario (Anno A) (27/07/2014)
Vangelo: Mt 13,44-52
In queste domeniche del tempo ordinario ci stiamo soffermando sulla lettura continua del Vangelo di Matteo al capitolo 13. Filo comune di questo capitolo è: l'urgenza del Regno. Questo Regno si realizza, ma giungerà a

Pane quotidiano"Lasciate che l’una e l’altro crescano insieme fino alla mietitura. "

Immagine
VANGELO (Mt 13,24-30) Commento: Rev. D. Manuel SÁNCHEZ Sánchez (Sevilla, Spagna)
+ Dal Vangelo secondo Matteo
In quel tempo, Gesù espose alla folla un’altra parabola, dicendo:
«Il regno dei cieli è simile a un uomo che ha seminato del buon seme nel suo campo. Ma, mentre tutti dormivano, venne il suo nemico, seminò della

Dai «Discorsi» di san Giovanni Damasceno"Li conoscerete dai loro frutti"

Immagine
(Disc. 6, per la Natività della B. V. Maria 2. 4. 5. 6; PG 96, 663. 667. 670
    Poiché doveva avvenire che la Vergine Madre di Dio nascesse da Anna, la natura non osò precedere il germe della grazia; ma rimase senza il proprio frutto perché la grazia producesse il suo. Doveva nascere infatti quella primogenita dalla quale sarebbe nato il primogenito di ogni creatura «nel quale tutte le cose sussistono» (Col 1, 17). O felice coppia, Gioacchino ed Anna! A voi è debitrice ogni creatura, perché per voi la creatura ha offerto al Creatore il dono più gradito, ossia quella casta madre, che sola

don Marco Pozza "Il fastidio di Dio: "Ma chi mi ha dipinto così?"

Immagine
XVII Domenica del Tempo Ordinario (Anno A) (27/07/2014)
Vangelo: Mt 13,44-52
Si parla di un uomo che le ha distratto il cuore: "sei il mio tesoro". E viceversa: si parla di una donna che gli ha distratto l'anima, sin quasi a stordirla: "sei splendida come una perla". Il tesoro e la perla: ma anche i gigli e le focacce, la bellezza e l'amore, il batticuore e le sorprese della notte. Perché ciò che preme a Dio - prima di tutto, a fondamento di tutto,

mons. Gianfranco Poma "Avete compreso tutte queste cose?"

Immagine
XVII Domenica del Tempo Ordinario (Anno A) (27/07/2014)
Vangelo: Mt 13,44-52
"Il Regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto in un campo...": tutto il discorso in parabole (Matt.13) è un invito rivolto a chi ascolta, perché

don Alberto Brignoli" Bisogna rischiare, ne vale la pena!"

Immagine
XVII Domenica del Tempo Ordinario (Anno A) (27/07/2014)
Vangelo: Mt 13,44-52
Avete presente quegli anziani contadini, o quegli artigiani, manuali di qualsiasi professione, le cui case sono un concentrato di cimeli e di aggeggi vetusti che si faticano ormai a trovare, se non tra le bancarelle di un antiquariato? Quando li andate a trovare, questi iniziano a tirar fuori dagli anfratti più impensabili qualsiasi cosa; qualunque cosa chiediate loro se ne

Mons.Antonio Riboldi" Perché e per chi viviamo?"

Immagine
Omelia del giorno 27 Luglio 2014
XVII Domenica del tempo ordinario
 Così Gesù oggi ci parla e invita a meditare:
“Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto nel campo; un uomo lo trova e lo nasconde; poi va, pieno di gioia, vende tutti i suoi averi e compra quel

Pane Quotidiano"Potete bere il calice che io sto per bere?"

Immagine
VANGELO (Mt 20,20-28)  Commento: Mons. Octavio RUIZ Arenas Segretario del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione (Città del Vaticano, Vaticano)
+ Dal Vangelo secondo Matteo
In quel tempo, si avvicinò a Gesù la madre dei figli di Zebedèo con i suoi figli e si prostrò per chiedergli qualcosa. Egli le disse: «Che cosa vuoi?». Gli rispose: «Di’ che questi miei due figli siedano uno alla tua destra e uno alla tua sinistra nel tuo regno». Rispose Gesù: «Voi non sapete quello che chiedete. Potete bere il calice che io sto per bere?».